La dignità della zucchina


Sono arrivate le zucchine tonde, per me sono irresistibili. Si distinguono sui banchi dell’ortofrutta, unici ortaggi tondi e verdi in mezzo al trionfo di pomodori e peperoni di questa stagione.

zucchine verdi tonde

La zucchina è un ortaggio umile, semplice. Ha sapore non particolarmente significativo, non vanta caratteristiche speciali, costa poco, si coltiva facilmente, dura a lungo in frigo. Non si fa notare. Provate a dichiarare: -Stasera a cena facciamo le zucchine!- è difficile che si sollevino moti di entusiasmo. La considerazione di cui generalmente gode è resa bene dal proverbio siciliano: ‘Cònzala comu voi, ca sempri cucuzza è’,

La zucchina resta defilata in cucina, con il suo sapore delicato, la facile reperibilità, la consistenza versatile. Proprio per questo suo atteggiamento low profile meriterebbe un riconoscimento. Perché in realtà è una regina fra i fornelli.

E’ buona cruda, cotta, saltata, ridotta in crema, fritta, bollita, al forno, al vapore o grigliata. Si accompagna a ogni altro cibo, salato o dolce che sia.

Ringraziamo i nativi americani che 10 mila anni fa, per primi, cominciarono in Messico la domesticazione delle forme selvatiche di questa Cucurbitacea. Vera globe-trotter la zucchina, dal XVI secolo in poi, si è diffusa in tutto il mondo.

Chiunque riesce facilmente a cucinarla, risponde bene a ogni taglio, anche di mano inesperta, e se usate il robot non se la prende, va bene lo stesso. E’ ricca di fibre e antiossidanti, povera di sodio e di calorie, contiene vitamine e sali minerali, ha proprietà diuretiche, stimola le funzioni intestinali. E’ benefica, delicata e fa dimagrire, cosa altro chiedere?

Tra i vari tipi di zucchina italiana: Nera di Milano, con buccia verde uniforme; Fiorentina, verde chiaro striato; Romanesca, verde, leggermente pelosa; Siciliana, verde pallido, a forma di pera; Striata d’Italia, verde chiaro e verde scuro.

zucchina ripiena dall'alto

Nei miei ricordi d’infanzia le zucchine tonde ripiene erano un piatto un po’ speciale; mia nonna le preparava con un ripieno di carne e formaggio, ahimè… (bisogna dire che allora, nel nostro lessico familiare, la parola vegan non significava nulla e probabilmente non aveva ancora fatto la sua comparsa). A prescindere dalle considerazioni sul ripieno, ai miei occhi sembrava che le zucchine tonde avessero maggiore dignità delle colleghe di forma allungata.

Se non le trovate tonde, però, niente panico! Si può preparare questa ricetta anche utilizzando le zucchine convenzionali, scegliendole di buone dimensioni e ricavandone delle barchette.

 

ZUCCHINE RIPIENE DI MIGLIO ALLE ERBE CON INTINGOLO SPEZIATO

(per 2 persone)

2 Zucchine tonde

1 l. di brodo vegetale bollente

100 g. di miglio già cotto (ottimo anche con la quinoa)

1/2 c. di maggiorana fresca tritata (e/o origano e/o erba cipollina)

1/2 c. di coriandolo fresco tritato (o in alternativa il prezzemolo)

1/2 c. di cumino in polvere (semi macinati)

1 c. di semi di sesamo nero

15 pomodori datterini (pari a g.200)

1 cipolla rossa affettata a velo

1/2 c. di curry dolce

2 C. di olio di sesamo (o di oliva delicato)

1 c. di shoyu

Lavare e asciugare le zucchine, dividerle a metà e scavarle all’interno, ottenendo delle coppette. Tritare grossolanamente la polpa interna eliminata e tenere da parte.

Cuocere le coppette di zucchine nel brodo bollente salato per dieci minuti, poi scolarle e lasciarle intiepidire.

Scaldare l’olio in una padella, aggiungere il curry e rosolare la cipolla per una decina di minuti, salando a metà cottura.

Unire la polpa tritata delle zucchine e i pomodori datterini tagliati a metà o in quattro spicchi, e cuocere per dieci minuti a fiamma moderata, aggiungendo qualche cucchiaio del brodo di cottura delle zucchine se necessario. Mescolare delicatamente e aggiustare la preparazione di sale e e pepe (anche un pizzico di peperoncino, se gradito, ci sta molto bene).

Nel frattempo condire il miglio in una ciotola con un filo d’olio, lo shoyu, le erbe tritate, il cumino e il sesamo nero; mescolare, aggiustare di sale e pepe. Utilizzare il composto ottenuto per riempire le coppette di zucchina, pressando bene.

Trasferire le zucchine ripiene nella padella, chiudere con il coperchio e cuocere a fiamma bassa per cinque minuti. Spegnere la fiamma, togliere il coperchio, lasciare intiepidire e servire guarnendo con qualche foglia di coriandolo.


Lascia un commento