Ricetta: Pesto di Rucola e Mandorle

Eccomi qui!
E siccome più di una settimana senza pubblicare non si può stare, nemmeno in tempo di vacanze… vi propongo una ricettina. Prima però due parole…



Tornata dalle vacanze al mare. L’isola de La Maddalena è meravigliosa…

Siamo stati per una decina di giorni in una piccola struttura affacciata sul mare, ci addormentavamo al suono delle onde e ci svegliavamo con il fischio del maestrale tra le foglie degli arbusti. E non parliamo dei colori! Per un’emiliana doc come me, abituata ai colori offuscati della nostra terra, dove tutto tende al grigio anche quando c’è il sole, vedere un cielo così terso e azzurro, che si specchia in un mare che vira dal verde al blu cobalto, ha un che di miracoloso!

Dopo questi giorni trascorsi in panciolle a mangiare cibi che non preparavo io, il rientro a casa è stato un ritorno ai miei sapori. Ne avevo una gran voglia!! E anche bisogno… Il mio corpo reclamava verdure verdure e ancora verdure! e poi frutta e pochi condimenti, cibi semplici e poco artefatti. Un po’ di riso integrale per ritrovare un equilibrio traballante e una fetta di pane “vero”! …dove per vero intendo soprattutto integrale e di pasta madre. Quando sono via da casa per qualche giorno il pane è proprio la cosa che mi manca di più. Il pane che mangio fuori non mi soddifsfa, è come se fosse vuoto. Ne avverto la totale inconsistenza e il fatto che in realtà non mi nutre per niente.

Sabato sera, appena arrivati a casa, avevo un appuntamento importante: la mia pasta madre (che quest’anno non ci aveva seguito in vacanza perchè confidavo che per 10 giorni ce l’avrebbe fata anche senza di me) aveva urgente bisogno di essere rinfrescata. E siccome 10 giorni sono tanti ho provveduto a farle un doppio rinfresco, uno alla sera e uno il mattino dopo. Alla fine di questo trattamento scoppiava di salute! Così ieri pomeriggio mi sono ritrovata per le mani un sacco di pasta madre…

Il tempo ci ha graziato e insieme a noi sono arrivati anche i temporali. L’aria si è fatta fresca e io ne ho aprofittato subito per fare il pane!! Era più di un mese che non riuscivo a farlo causa il troppo caldo. A casa mia non è possibile, d’estate, accendere il forno. E trovo contradditorio accendere il climatizzatore per poter usufruire del forno; quindi era un po’ che non gustavamo il mio pane… ma appena ne ho vista l’opportunità, non me la sono fatta scappare! Dunque ieri sera verso quest’ora la casa era invasa da un profumino…

Il giorno dopo quello in cui faccio il pane, mi viene spontaneo imbastire un pasto in cui il pane la faccia da padrone, per rendergli il giusto onore.

Quindi tante verdure crude, un’insalata ricca e un patè da spalmare sui crostini. Ecco la ricetta del Pesto di Rucola.

Si tratta di un pesto semplicissimo e veloce, molto godibile in questa stagione in cui la rucola abbonda negli orti. Si possono sotituire le mandorle con i pinoli oppure con le nocciole o le noci. Le versioni che io preferisco sono con le mandorle e con le nocciole perchè il retrogusto dolciastro di questi due semi tende a smorzare l’amarognolo della rucola e i loro sapori si armonizzano molto bene. Provate le varie versioni e scegliete la vostra preferita!

  • 100 g. rucola
  • 50 g. mandorle meglio se pelate (le mie erano metà pelate e metà no perchè in casa avevo solo quello…)
  • 50 g. olio evo
  • 1/2 c. sale marino integrale
  • 1 c. acqua
  • 1 spicchio aglio

Mettere nel bicchiere del frullatore ad immersione tutti gli ingredienti eccetto l’aglio.
Frullare per bene fino ad ottenere un composto omogeneo. Incorporare lo spicchio di aglio leggermente schiacciato ‘di piatto’ con la lama del coltello e girarlo un poco.
Lasciare riposare la salsa almeno una mezzora in frigo, riposta in una ciotola di vetro e coperta.

Questo pesto si conserva in frigo per 2-3 giorni ed è ottimo come condimento per la pasta o per qualsiasi altro cereale (diluendolo appena con un poco dell’acqua di cottura) da solo o insieme a dei pomodorini, oppure da spalmare su crostini di pane.

Buon appetito!

Silvia

Related posts:

4 risposte a Ricetta: Pesto di Rucola e Mandorle

  • carla scrive:

    ben tornati….ho fatto domenica il vostro pesto alle zucchine crude avendone nell’orto e avendole colte piccolissime. Ho omesso i semi di lino perchè non avevo voglia di macinarli, per il resto amelia, fanatica del pesto, ha pulito il bicchiere del frullatore e poi ne ha mangiato ancora sulla pasta.

  • Luca Chiesi scrive:

    Bentornati!
    Giusto giusto in tempo per una ricetta super al momento giusto, ne abbiamo un chilo!!!

    Proviamo domani stesso… Ciao, a presto!!

  • Disanapianta scrive:

    Ciao Luca!
    Stavo pensando a te un minuto fa, mentre rispondevo a un altro commento, e avevo in mente di scriverti… Se non è telepatia questa…
    Come siete messi con il vostro corso? Avevo saputo dallo scambio di mail che hai avuto con Lorella che non sapevate se farlo ora o a fine agosto. Io non ti ho detto nulla perchè in realtà sto per partire di nuovo! Sono riuscita a sistemare i pargoli (da quella santa donna della Dani, che oltre ai suoi 3 prende anche i miei 2, arrivando a un bel 5, tutti sotto i 10 anni…) e scappo 4 giorni a trovare le sisters al mare. Da sola!!!
    Mi sembra un sogno: 4 giorni tutti per me. Erano anni che non capitava!
    Buon pesto di rucola!!
    Vi abbraccio, a presto
    Silvia

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Programma Autunno 2014
NEWSLETTER
Inserisci qui
il tuo nome e e-mail

       

Archivio articoli
TAG